Crotone, 50 senzatetto ospitati nella tendopoli del Comune

Crotone, tendopoli per senzatetto

CROTONE – Anche l’AUGUSTUS KROTON ha partecipato, insieme ai volontari della dell Prociv,  e della Croce Rosse , all’ellestimento della tendopoli all’interno della tensostruttura geodetica, di via Gioacchino da Fiore,per dare ospitalità ai migranti e senzatetto in queste notti di freddo insostenibile a Crotone. A ripararsi da temperature troppo rigide se ne sono presentati una cinquantina, tra questi anche qualche crotonese. Ad occuparsi dei pasti sono stati i volontari del camper “On The Road” che, saltando il consueto giro si sono fermati presso la struttura coperta. L’iniziativa, messa in campo dall’amministrazione comunale e da una task force guidata dai consiglieri Enrico Pedace e Vincenzo De Franco. La tendopoli  si è potratta anche nella giornata successiva, almeno fin quando questo freddo gelido non ha dato un po’ di tregua. Alla fine dell’allerta però,  l’amara sorpresa che ha atteso i volontari scoperta ne pomeriggio del 1° di marzo,  recatisi nella struttura per ritirare le tende e le attrezzature. Alla tendopoli allestita in quei giorni di freddo per i senza tetto: un furto perpretrato all’interno della tensostruttura che ha ospitato l’organizzazione messa in campo dal Comune pitagorico insieme alle associazioni di volontariato. Ignoti si sono introdotti nella struttura dove erano stati organizzati i ricoveri e hanno rubato quattro accumulatori che servivano a gonfiare le tende e riscaldarle, e inoltre le chiavi del muletto utilizzato dalla Croce Rossa per portare tutto il materiale necessario all’interno della struttura. I volontari tornati a ritirare il materiale, messo a disposizione, si sono resi conto che la struttura era stata manomessa, ed erano state trafugate alcune attrezzature che servivano per l’allestimento della tendopoli». Il valore della merce rubata si aggirava intorno ai 3000 euro: danno non tanto economico ma un danno morale che denuncia una situazione di disagio di questa città». «E’ un atto che non trova giustificazioni – ha dichiarato Enrico Pedace, consigliere comunale e membro della task force del Comune che ha messo in piedi questa organizzazione – lascia un rammarico per chi ha lavorato e ha dato passione e amore per aiutare il prossimo. L’atto delinquenziale è gravissimo perchè perpetrato all’interno di una struttura comunale; fatti gravissimi che non consentono nessun ma». Sul posto la Polizia Municipale e i Carabinieri che hanno avviato le indagini per scoprire i responsabili. Infatti,  soggetti ignoti ma accertati sconsiderati hanno rubato quattro accumulatori che servivano a gonfiare le tende e riscaldarle che erano state messe a disposizione dalla Protezione Civile Regionale per l’allestimento della tensostruttura che il Comune insieme ad Augustus kroton, Croce Rossa e Prociv avevano allestito nei giorni scorsi per accogliere i senza tetto per le basse temperature registrate in città. Sul luogo del furto si sono recati con le Forze di Polizia e dei Carabinieri e la task force comunale, il comandante della polizia locale, il coordinatore del Centro Operativo Comunale e i rappresentanti delle associazioni. “Sono disgustato. E’ una delle azioni più basse che si può compiere. Rubare a chi già non ha niente, non ha nulla di umano. Un gesto ignobile che mi amareggia come uomo e come sindaco e offende tutta la comunità cittadina. Questi farabutti non ci fermeranno. Andiamo avanti insieme a tutti coloro che credono nella solidarietà e nella dignità della persona” dichiara il sindaco Ugo Pugliese.

Gigi Manfredi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...