I più frequenti fattori di rischio

Se sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio dove vivi, se sai come e dove informarti, se sai come organizzarti per affrontare eventuali momenti di crisi, tu vivi molto più sicuro e la Protezione Civile può funzionare al meglio delle sue capacità. Sì, perché sei tu il primo attore di questo sistema: sei tu quello che deve sapere come vigilare, come avvisare, come collaborare con i soccorritori. Tu e la tua famiglia, quando si verifica una emergenza, quasi sempre in modo imprevisto ed improvviso, potete trovarvi soli di fronte a situazioni difficili e pericolose, anche soltanto per il tempo necessario ai soccorritori per raggiungervi ed aiutarvi, tempo che può essere più o meno lungo a seconda delle dimensioni dell’emergenza e delle condizioni ambientali nelle quali vi trovate. È allora essenziale sapere cosa fare e come comportarsi in quei momenti.

Ecco un elenco dei principali fattori di rischio:

terremoti, eruzioni, vulcaniche, frane alluvioni, maremoti o Tsunami, viabilità, neve e valanghe, crisi idrica, ondate di calore, incendi boschivi, incendi domestici, black out, rischio industriale, epidemia/pandemia, influenzale, attentati.

per saperne di più è possibile scaricare un opuscolo (vademecum protezione famiglia) che chiarisce, in maniera semplice quali comportamenti assumere in caso di rischio.